AGLIO

AGLIO – Allium sativum L. – GARLIC

L’aglio o Allium sativum L. è considerato un utile supporto nella prevenzione dell’aterosclerosi e un coadiuvante alla gestione dietetica nel trattamento dell’iperlipidemia (ESCOP 2006, OMS 2002), in particolare quando l’iperlipidemia è negativamente influenzata dalla dieta (ESCOP 2006).Aglio

In particolare numerosi studi scientifici hanno dato particolare rilievo al suo effetto protettivo sul sistema cardiovascolare in genere, in quanto l’estratto di aglio ha dimostrato di diminuire i livelli di colesterolo e di trigliceridi, di favorire la fluidità del sangue, di diminuire la pressione sanguigna e di agire da antiossidante. L’aglio viene inoltre tradizionalmente indicato come coadiuvante nel trattamento delle infezioni del tratto respiratorio superiore e in condizioni caratterizzate da ipersecrezione bronchiale per la sua azione immunomodulatrice, antibatterica e antivirale.

COMMERCIALIZZAZIONE*

Farmaci o galenici

Integratore alimentare

Pianta ad uso alimentare

PREPARAZIONI

Capsule contenenti l’estratto secco o l’olio ottenuto dalla spremitura dei bulbi freschi.

EFFETTI COLLATERALI

  • Reazioni tossiche e allergiche nell’uomo. Tra le reazioni allergiche si sono registrate dermatiti da contatto e insorgenza di crisi asmatiche per l’inalazione della polvere.
  • Dosi elevate possono portare vomito e diarrea.

CONTROINDICAZIONI

  • Gravidanza e allattamento
  • Nei bambini al di sotto dei 12 anni
  • Nei pazienti anemici
  • Negli ipotiroroidei
  • In coloro che soffrono di gastrite.

INTERAZIONI FRA LA DROGA E I FARMACI

  • Farmaci antiaggreganti piastrini
  • Farmaci anticoagulanti quali il warfarin (si è visto che il tempo di coagulazione del sangue raddoppia nei pazienti che sono sottoposti a terapia con warfarin e assumono contemporaneamente preparati a base di aglio)
  • Farmaci ipotensivi
  • Farmaci FANS
  • Paracetamolo
  • Farmaci ipoglicemizzanti orali e insulina (cautela)
  • Ritonavir
  • Saquinavir
  • Clorxoxazone

*Con il termine COMMERCIALIZZAZIONE si intende la commercializzazione potenziale come stato membro dell’unione europea. Per quanto riguarda la voce “Farmaci o galenici” ci si riferisce alle monografie della Commision E, dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS o WHO, World Health Organization), dell’European Scientific Cooperative On Phytotherapy (ESCOP) e dell’EMA (Europea Medicine Agency) e alla presenza nelle Farmacopee di tutti i paesi del mondo. Le voci sottolineate indicano l’effettiva presenza della pianta nei diversi prodotti commercializzati in Italia al momento della presentazione  della monografia (02/2015)

BIBLIOGRAFIA

  • Blumenthal M, Busse WR, Goldberg A, Gruenwald J, Hall T, Riggins CW, et al. editorsThe complete. German commission E monographs. American Botanical Council, Austin, Texas 1998
  • Blumenthal M, Goldberg A, Brinckmann J. editors. Herbal medicine Expanded Commission E monographs: The American Botanical Council. Austin, Texas 2000
  • AA.VV. “OMS: Monografie di Piante Medicinali Volume 1”. Ed. Società Italiana di Fitoterapia, Siena, 2002.
  • European Scientific Cooperative On Phytotherapy. Monografie ESCOP: le basi scientifiche dei prodotti fitoterapici. Planta medica, 2006.
  • http://www.ema.europa.eu/ema/
  • Capasso F., Grandolini G., Izzo A.A. Fitofaterapia-Impiego razionale delle droghe vegetali. Ed.Springer, 2006.
  • Fabio Fiorenzuoli. “Interazione tra erbe, alimenti e farmaci”. Ed. Tecniche Nuove 2008
  • BANCA DATI DELLE PIANTI ALIMENTARI: http://www.dbpiante.altervista.org/cerca1.php?nome=Allium+sativum&
  • http://www.fitovigilanza.it/
  • Immagine:© Sittipong Srikanya / 123RF.COM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *