ELEUTEROCOCCO

La radice di Eleuterococco (Eleuterococcus senticosus Rupr. et Maxim) o ginseng siberiano viene indicata principalmente come adattogeno, ovvero come pianta in grado di adattare l’organismo a diversi tipi di stress, nonché come tonico per rinvigorire e fortificare l’organismo, nei casi di diminuzioni delle prestazioni nel lavoro, di abbassamento dei livelli di concentrazione e durante la convalescenza (Commisione E).

ELEUTEROCOCCO – Eleuterococcus senticosus Rupr. et Maxim – SIBERIAN GINSENG

L’estratto di Eleuterococco ha dimostrato di essere in grado di “normalizzare” la situazione alterata, qualunque sia la direzione della patologia. In particolare nella monografia WHO viene ribadito come l’estratto della radice di Eleuterococco aumenti in modo aspecifico le capacità di difesa del corpo verso fattori esterni inducenti stress o verso sostanze tossiche di tipo chimico. La monografia EMA (2014) ne indica il Traditional Use per i sintomi dell’astenia come stanchezza e debolezza. E’ stato evidenziato inoltre che la droga stimola il sistema immunitario e promuove un significativo miglioramento delle capacità fisiche e psichiche. La monografia della Commissione E indica anche l’utilizzo della radice di Eleuterococco nelle condizioni infiammatorie croniche. La droga è costituita dalle radici e dai rizomi.

COMMERCIALIZZAZIONE

Eleuterococco

  • Integratore alimentare

PREPARAZIONI

  • Droga essiccata per tisana o polverizzata
  • Estratto secco anche in associazione con altre piante in capsule o compresse
  • Estratto fluido anche in associazione con altre piante
  • Tintura madre anche in associazione con altre piante

EFFETTI COLLATERALI

  • Sono stati segnalati alcuni casi di insonnia, irritabilità, tachicardia e mal di testa.

CONTROINDICAZIONI

  • In gravidanza  e allattamento
  • Età pediatrica
  • Ipersensibilità o allergie verso uno o più componenti
  • Periodo pre-operatorio
  • Insonnia
  • Ipertensione arteriosa

INTERAZIONI FRA LA DROGA E I FARMACI

  • Ipotensivi e Digitalici: possibile sommazione
  • Barbiturici: aumenta effetto
  • Insulina: monitorare dosaggio
  • Antibiotici:

*Con il termine COMMERCIALIZZAZIONE si intende la commercializzazione potenziale come stato membro dell’unione europea. Per quanto riguarda la voce “Farmaci o galenici” ci si riferisce alle monografie della Commision E, dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS o WHO, World Health Organization), dell’European Scientific Cooperative On Phytotherapy (ESCOP) e dell’EMA (Europea Medicine Agency) e alla presenza nelle Farmacopee di tutti i paesi del mondo. Le voci sottolineate indicano l’effettiva presenza della pianta nei diversi prodotti commercializzati in Italia al momento della presentazione  della monografia (03/2016)

BIBLIOGRAFIA

  • AA.VV. “OMS: Monografie di Piante Medicinali Volume 2”. Ed. Società Italiana di  Fitoterapia, Siena, 2004.
  • Blumenthal M, Busse WR, Goldberg A, Gruenwald J, Hall T, Riggins CW, et al. editors. The complete. German commission E monographs. American Botanical Council, Austin, Texas 1998
  • Blumenthal M, Goldberg A, Brinckmann J. editors. Herbal medicine Expanded Commission E monographs: The American Botanical Council. Austin, Texas 2000
  • Capasso F., Grandolini G., Izzo A.A. Fitofarmacia-Impiego razionale delle droghe vegetali. Ed.Springer, 2006.
  • European Scientific Cooperative On Phytotherapy. Monografie ESCOP: le basi scientifiche dei prodotti fitoterapici. Planta medica, 2006.
  • Fabio Fiorenzuoli.Interazione tra erbe, alimenti e farmaci”. Ed. Tecniche Nuove 2008
  • http://www.ema.europa.eu/ema/
  • Immagine: @Stanislav Doronenko (Own work) [GFDL (http://www.gnu.org/copyleft/fdl.html), CC-BY-SA-3.0 (http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/) or CC BY 2.5 (http://creativecommons.org/licenses/by/2.5)], via Wikimedia Commons; http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/c/c9/Eleutherococcus_senticosus.jpg GFDL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *